Da febbraio a maggio 2013
Il consiglio affari economici ha avuto una serie di incontri sollecitati varie volte più del previsto per l'esame dei lavori di razzionalizzaione ambienti oratorio, rampe, ascensore e bagni per disabili.Un impegno progettuale ed economico non piccolo. Sono state analizzate varie proposte in concorso alle opere, predisposto le richieste dei permessi edilizi sia civili che da parte della curia diocesana, e le possibilità di ricorso a fondi di aiuto per venire incontro alle spese. Sempre in consiglio si è deciso che il coordinamento dei lavori e il rapporto con le ditte è affidato a p.Gianmaria, mentre il direttore tecnico è l'architetto Werter Morri.
24 febbraio - 23 marzo - 25 maggio - 29 giugno 2012
Sono le varie date incui il consiglio si riunisce per affrontare intermini tecnici ed esecutivi il progetto di adattamento sale oratorio, e della realizzazione rampe accesso disabili al teatro e al piano seminterrato. La realizzazione richiede consultarsi continuamente e bisogna dire che in questa fase il parroco e i consiglieri lo stanno facendo con molta determinazione. In questi incontri del consiglio sono stati approvati anche i bilanci della parrocchia e scuola infanzia, consuntivo 2011 e per parti anche il preventivo per il 2012, in particolare per quanto riguarda le previsioni generali dei lavori straordinari, i quali saranno definiti solo in definizione di opera.
giovedì 2 febbraio 2012

Il consiglio degli affari economici della parrocchia ha affrontato una serie di problemi importanti: 1 - aggiornamento a catasto di destinazione d'uso di alcuni locali della parrocchia arretrato da circa quarant’anni e più. 2 - Il consiglio prende in considerazione l'aggiornamento delle quote della scuola materna, senza raggiungere un pareggio reale dei costi, perché i disagi delle famiglie sono tanti, fiduciosi nella collaborazione che la parrocchia possa continuare a dare considerando la funzione educativa che riveste la stessa scuola materna. 3 - Il consiglio esamina anche lo stato della vettura della parrocchia, Palio diesel, ormai dissueta e fuori norma per le esigenze dell’area “C” di Milano. Si ricercherà qualche cosa di corrispondente ai bisogni e all’uso che la parrocchia ne deve fare e ai costi in economia. Il consiglio si dà appuntamento per il prossimo venerdì 24 febbraio per confrontarsi sulle proposte di sistemazione del piano interrato dell'oratorio, che tenga conto della messa a norma di tutto l’ambiente, della soluzione rampe per i disabili e relativi bagni, dell'ascensore… Bisogna avere una visione globale di tutto ciò che si deve fare, distribuendo nel tempo l’esecuzione dei lavori anche per parti secondo le urgenze.


28 marzo 2011

Il consiglio prende in esame i vari settori amministrativi della parrocchia: attività pastorali, scuola materna, attività del tempo libero e della solidarietà nell'esercizio dell'anno 2010. Si valutano le situazioni economiche, entrate uscite e si approva la correttezza dei bilanci. Ci sono state spese straordinarie, specificamente per la costruzione del box di rifiuti e il rifacimento a norma dei bagni scuola materna; lavori costosi, ma necessari; e i debiti saranno coperti distribuendo i costi nell'esercizio dei prossimi anni. Si analizza in particolare l'andamento della scuola materna, sia per la correttezza, sia per i necessari aggiornamenti sulle quote, che si devono ripensare ogni anno per reggere e far vivere la scuola dentro i termini della qualità sociale con cui la parrocchia intende camminare. Si prevedono nuovi lavori specialmente per risolvere l'annoso problema delle infiltrazioni di acqua nell'edificio della chiesa.


Lunedì 14 giugno 2010

Esaminiamo il nuovo piano assicurativo, proposto dalla diocesi a tutte le parrocchie. Dalla Curia ci chiedono una risposta urgente se intendiamo aderire al cambio. Siccome i dubbi sono tanti, i vantaggi non molto visibili, per di più con aggiunte complementari fuori polizza, trattenute di punti e di franchigie varie in caso di infortunio, il Consiglio suggerisce di affidarci a una consulenza esperta per un esame preciso sui conti, la definizione di contratto, e specialmente sulle clausole della polizza dove solo un esperto sa leggere i punti nascosti più sensibili e ingannevoli.


Lunedì 26 aprile 2010
Velocizzare i lavori che sono sempre tanti e anche urgenti. Perciò il consiglio si riunisce: si predende atto dei lavori avviati del box dei rifiuti già in attuazione, si esaminano i disegni dei bagni della scuola materna. Si comincia ad affrontare il tema caldaia riscaldamento casa parrocchiale, oggi impiano unico, e si comincia a vedere la possibilità di separare il Teatro, e con piccoli accorgimenti di vetilconvettori si vede di risolvere meglio il riscaldamento della cappella invernale. Non manca la verifica e la programmazione di un intervento sulle tubatura di scarico, che in particolare nella parte nord della casa, ha provocato pesanti perdite e allagamento nel sotterraneo.

Lunedì Santo 29 marzo 2010
forse perché lunedì santo, il consiglio affari economici, lavora con velocità: E' approvato il bilancio consuntivo 2009. Ci sono gli accantonamenti per affrontare lavori urgenti e spese rilevanti e di alcuni non si hanno ancora dei preventivi ben definiti. Tuttavia si approvano le cose urgenti: box dei rifiuti, bagni adattati anche per i disabili alla scuola dell'infanzia; due portoni di protezione antirapina alla porta principale della casa, e l'entrata esterna al bar, in seguito alle visite dei ladri... Ci sono altre urgenze a cui bisogna mettere mano: piove dentro la chiesa; piove nel sotterraneo deposito san Vincenzo, e le rampe accesso al teatro per disabili. Per tutto. si sollecita la mobilitazione dei nostri tecnici, perché facciano avanzare i lavori, ormai programmati da troppo tempo e sempre bloccati da mille remore.

Giovedì 10 dicembre 2009 - nel contesto della VISITA PASTORALE
Il consiglio è stato convocato insieme al Consiglio pastorale in concomitanza con la VISITA PASTORALE. Vedi perciò le informazioni alla voce CONSIGLIO PASTORALE.

26 marzo 2009
Il consiglio parrocchiale per l'amministrazione e la cura dei beni economici, delle strutture, previsioni e previdenze, si è riunito, per analizzare la correttezza e l'andamento economico della parrocchia, per l'anno 2008. L'elaborazione dei bilanci è stata molto lunga, per la scrupolosa fedeltà e volontà di correttezza dei nostri consulenti. I revisori e il consiglio hanno dato il loro benestare. Non ci sono state particolari proposte di tipo economico per l'anno in corso, se non quello della disponibilità a collaborare in pieno con il fondo diocesano FAMIGLIA e LAVORO, completare le rampe architettoniche, rimediare le infiltrazioni acqua dal tetto della chiesa, considerare i troppi consumi riscaldamento a partire dalla revisione infissi porte e finestre. . .

5 novembre 2008

Analizzando la situazione economica della SCUOLA MATERNA, il consiglio si mostra abbastanza soddisfatto, e vede che è possibile serenamente procedere alla sistemazione dei servizi higienici, delle rampe per il passaggio carrozzine, ed eventualmente invalidi, e anche il box dei rifiuti, il tutto logicamente secondo le esigenze della normativa sanitaria. Si spera di poter affrontare i lavori, durante le vancanze di Natale, per non interrompere o disturbare l'andamento ordinario della scuola. Il Consiglio viene informato anche della nascita dell'Associazione sportiva NIKA nell'ambito dell'oratorio e dell'esito positivo dell'istituzione che permette di dialogare in parità con le associazioni sportive di ragazzi, con il CONI, e garantire soprattutto l'assicurazione contro infortuni e l'assistenza medica dei ragazzi dentro a questa attività.


28 febbraio 2008
Viene approvato il bilancio consuntivo della parrocchia relativo all'esercizio 2007. Come sempre si accentuano i temi pastorali, lo stile del nostro servizio per quanto riguarda i beni economici, le percentuali che vanno in solidarietà attraverso missioni, caritas, san vincenzo, il fiore della carità... e tutto questo fa sperare bene come benedizione di Dio e testimonianza cristiana. Si propone e provvede a far quadrare con l'aiuto della parrocchia i bilanci della scuola materna.

4 ottobre 2007

- Per quanto concerne gli adempimenti relativi alla legge 626 si esaminano i preventivi delle ditte Eco Area (geom. Negruzzi) e Green Blu Impianti e si rileva la necessità di un unico gestore degli impianti di sicurezza dando mandato all'architetto Moiri affinchè confronti, insieme al parroco, i preventivi, compreso quello in essere della scuola materna.
- Sono letti i preventivi per lo scivolo chiesa/sagrestia dove si evidenzia la tendenza all'utilizzo della ditta Seregni, previa verifica di fattibilità e di estetica.
- p. Franco presenta la relazione del sopralluogo della Asl circa la problematica dell'igiene nella scuola materna dove l'ente ha rilevato alcune anomalie: la scuola non è dotata di locale immondezzaio secondo le vigenti leggi; ed inoltre non esiste spazio di pertinenza per le attività motorie con zone verdi. Viene stabilito di analizzare i due problemi e, se strettamente necessario di effettuare i relativi lavori.
- La scuola materna ha una nuova responsabile, che da settembre è suor Pierfranca. Nella nostra scuola materna è arrivata suor Zita, in pensione per raggiunti limiti ma molto attiva, in sostituzione di suor Angelina. La parrocchia si fa carico di un rimborso spese a favore di suor Zita


18 maggio 2007
Varie comunicazioni:
- TEATRO: sistemazione cabina, per migliorarne l'uso ai nuovi mezzi tecnologici. - Pavimentazione Teatro, cisono infiltrazioni d'acqua, si proceda a correggere.
- Impermeabilizzazione copertura CHIESA è stata perfezionata con un costo quasi di dieci mila euro.
- C'è stato un allagamento alla caldaia e si approva di risistemare le prese corrente, troppo in basso, con facile contatto con l'acqua come in questo caso, e la sostituzione di una pomba difettosa.
- Il parroco trasmette procedure intercorse tra le suore scuola materna, la loro superiora generale e la curia di Milano per il rinnova del contratto di presenza e servizio nella parrocchia e nella scuola materna, con pieni voti per la precisione con cui tutto è stato fatto.

17 aprile 2007

Viene approvato il bilancio consuntivo esercizio annno 2006. Si affronta il tema con molto acume e attenzioni dagli specialisti del consiglio. si riafferma la finalità dell'uso dei beni economici che sono quelli della pastorale e del servizio del vangelo e della carità.
La parrocchia affronta in particolare l'annoso problema del passivo della scuola materna, mantenendo il coraggio di saper mantenere attiva la scola materna, oltre che chiedendo soluzioni concrete ai genitori, anche contribuendo con l'apporto della comunità cristiana, dato che la scuola materna è sempre uno dei luoghi di incontro delle famiglie e di trasmissione di educazione cristiana.
Si propone di presentare in termini chiari, videoproiettati, al consiglio pastorale i bilanci, perché valuti l'impegno pastorale e solidale della nostra economia e possa dare altri suggerimenti concreti


8 marzo 2007
Molto vivace come sempre il consiglio per gestire pastoralmente i beni economici.
Oltre ad alcuni piccoli problemi di sistemazioni e adattamenti, per il teatro, per rendere più agibile e per tener sempre in condizioni i sistemi antincendio e sicurezza, si dibatte per l'ennesiam volta la questione delle barriere arichitettoniche per i disabili , c'è un continuo affrontare i problema, i progetti, i permessi, i costi... e ancora si rinvia le decisioni a preventivi sicuri, e al dialogo con la curia.
Si affronta pure il prblema del tetto della chiesa che fa acqua. Viene approvato un progetto a copertura catramata, tutto a norma d'arte e di legalità, e su questo insistono tutti i consiglieri.