dove e come
P.O.F. l'arte di educare



ALLA SCOPERTA DEI  QUATTRO ELEMENTI







I FANTASTICI QUATTRO:
ARIA TERRA ACQUA FUOCO


Gli elementi naturali fanno parte della nostra vita fin da quando rivolgiamo il primo sguardo al mondo.
Veniamo a contatto con l’acqua in ogni momento della giornata, dalla semplice azione di bere a quella del bagnetto.
Sentiamo l’aria sul nostro viso e sappiamo che è abitata da tanti animaletti che vediamo girarci attorno.
Sulla terra si cammina e prima ancora ci si gattona.
Il fuoco lo vediamo molto volentieri quando dobbiamo spegnere le candeline su di una bella torta di compleanno.
Il bambino vive immerso nel mondo della natura, ha bisogno di essere condotto per mano per osservare, analizzare e comprendere tutto ciò che lo circonda.
La motivazione dell’argomento scelto nasce dall’esigenza di fornire risposte stimolanti ed adeguate alle curiosità tipiche del bambino.
E’ evidente che la natura offre al bambino un sillabario di esperienze irrinunciabili, travolgenti, ma spesso, in nome della sicurezza assoluta, gli mettiamo un guinzaglio, gli impediamo di essere  l’esploratore che è necessario che sia.
Proprio per rispondere all’esigenza naturale del bambino di indagare l’ambiente in cui vive, e al richiamo forte del nostro Papa di custodire il pianeta, si propone per l’anno scolastico 2015/2016 questo percorso.
Il lavoro è stato strutturato in 4 unità di apprendimento legate per ordine alle stagioni e
ai relativi fenomeni climatici - meteorologici.

  TERRA, ACQUA, ARIA , FUOCO non sono solo oggetto di attenzione, fonte di scoperta, occasione di manipolare, toccare, sentire … ma anche elementi fondamentali per stimolare il sentire, l’immaginazione e l’espressione di sé.
Il contatto con la natura concorre al raggiungimento di uno stato di maggiore benessere psico–fisico: il bambino gioisce nel trovare piccoli tesori, ascolta estasiato rumori e suoni che la natura offre, guarda, osserva, ascolta, si gusta la semplicità e la bellezza della natura, immagina, immagazzina dentro di sé tutto quanto i suoi sensi registrano, conserva preziosi questi vissuti, li elabora e rielabora in un particolare stato d’animo di serenità..


CALENDARIO SCOLASTICO 2015/2016
DATE IMPORTANTI DA RICORDARE

2 ottobre Festa dei nonni
7 ottobre Inizio Attività Motoria
16 ottobre Assemblea generale
25 ottobre Festa dell’accoglienza
2 novembre Commemorazione dei defunti
7 dicembre S. Ambrogio
8 dicembre Immacolata
18 dicembre Recita di Natale
23 Dicembre - 6 Gennaio Vacanze di Natale
31 gennaio Festa della Famiglia
11 febbraio Festa di Carnevale
12 febbraio Vacanza di Carnevale
19 marzo Festa del Papà
24 - 28 marzo Vacanze di Pasqua
1 aprile Vacanza (x giubileo suore)
15 aprile Incontro formazione genitori
22 aprile Incontro formazione genitori
25 aprile Giorno della Liberazione
8 maggio Festa della Mamma
25 maggio Saggio di Educazione Motoria
28 maggio Gita
2 giugno Festa della Repubblica Italiana
18 giugno Festa dei Remigini
30 giugno Fine anno scolastico
1 luglio Centro Estivo
15 luglio Fine Centro Estivo

PROGETTO ANNUALE SCUOLA INFANZIA “CRISTO RE”

Fai clic qui per il programma dettagliato


PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA


Fai clic qui per il programma dettagliato


Programma 2013 - 2014

UN AMICO CHE VIENE DA LONTANO

L’uomo è per sua natura un “essere sociale”, per questo necessita del contatto con gli “altri”: “altri” intesi non solo come componenti del nucleo familiare con il quale quotidianamente si confronta, ma persone che vivono attorno a lui dando vita a scambi di parole, idee … a momenti di gioia e dolore.
La società attuale è caratterizzata da un individualismo quasi esasperato che provoca indifferenza, l’incapacità di “pensare all’Altro”, da qui l’obiettivo di accompagnare il bambino nel cammino di scoperta di quella parola forse sconosciuta: l’amicizia.
Una delle finalità del Progetto Educativo rivolto alla scuola dell’infanzia è far si che il bambino raggiunga l’obiettivo di “star bene con se stesso e con gli altri”. Gli altri siamo noi, il vicino di casa, i compagni di
scuola oppure il bambino che si avvicina improvvisamente al parco. Il bambino deve essere guidato alla nuova avventura che lo porterà ad avvicinarsi al compagno che diventerà “amico” con il quale condividere le varie attività didattiche oppure ricreative ma anche momenti quotidiani e costruire insieme, raccontandosi a vicenda, quel misterioso legame dell’amicizia che a volte unisce per la vita.

Fai clic qui per il programma dettagliato

CALENDARIO SCOLASTICO 2013/2014
5/6 settembre
(giovedì e venerdì) inizio anno scolastico: per tutti mezza giornata. Giornata (dalle 8,30 alle 11,30)
9 settembre (lunedì con il pranzo) - 11 Ottobre (venerdì) Assemblea: inizio anno ore 17,30
20 Ottobre Festa di accoglienza -1 Novembre (venerdì) Festa di tutti i santi (vacanza)

20 Dicembre (venerdì) Natale insieme: teatro ore 16
VACANZE NATALIZIE DAL 23 DICEMBRE 2013 AL 6 GENNAIO 2014

7 gennaio (martedì) ripresa scuola - 26 gennaio (domenica Festa della Famiglia ore 11.30 S.Messa - Rinfresco)
18 febbraio (lunedì). Riunione di Arianna - 20 febbraio (mercoledì) Riunione di sezione Maria
22 febbraio (venerdì) Riunione Suore
6 marzo (giovedì) Carnevale a scuola (dalle ore 15,30) - 7 marzo (venerdì) vacanza
8 marzo (sabato) Festeggiamo con i papà. 11.30 S. Messa - segue pranzo condiviso e giochi per tutti
14 aprile ore 10.00 (domenica delle palme) Processione con gli ulivi

VACANZE PASQUALI da GIOVEDI' 17 Aprile 2014 a MARTEDI' 22 Aprile 2014
rientro mercoledì 23 aprile

25 aprile (venerdì) - Festa della liberazione - 1 maggio (giovedì) Festa del lavoro
11 maggio Festa della mamma: Teatro ore 16,00 - 2 giugno (lunedì) Festa Nazionale delle Repubblica
20 giugno (venerdì) Festa fine anno - Pizzata per tutti 28 giugno Fine anno scolastico

30 giugno 11 luglio 2 (settimane) - Centro estivo

Progetto educativo anno 2012-2013
VOGLIAMO L'AMBIENTE PULITO:
OBIETTIVI: *prendere coscienza dell'ambiente che ci circonda * assumere comportamenti di rispetto verso l'ambiente * favorire nei bambini la scescita di mentalità ecologica * sviluppare la capacità di ascolto.
APRI CON UN CLIC IL PROGRAMMA EDUCATIVO ESTESO
APRI CON UN CLIC il calendario scolastico
CALENDARIO SCOLASTICO 2012-2013
Programma 2010 - 2011

Il programma generale e lo spirito educativo della Scuola dell'Infanzia "Cristo Re" è noto. Si possono aprire le finestre DOVE E COME e anche L'ARTE DI EDUCARE per farsene una idea più ampia. Ogni anno la nostra scuola con grande creatività sviluppa il piano educativo attraverso un tema particolare, un punto di partenza nuovo e diverso che poi si apre ogni volta al grande ventaglio della formazione più completa della persona umana in crescita. Un MONDO DI PAROLE è il titolo del programma di quest'anno, dove si intravvede come la PAROLA è importante, cominciare a conoscere le parole e il loro valore, le mille maniere di dirle per aprirsi alla relazione, all'amicizia, alla solidarietà, per vincere i complessi che i piccoli hanno per entrare sempre di più nella socializzazione .... Un incoraggiamento alle maestre, alle suore, al personale per questa stupenda avventura. Le immagini che seguono con un piccolo clic ci mostrano l'ambiente accogliente e impegnato che anche per se stesso parla di educazione ....
Una scuola accogliente - una famiglia allargata. CLICCA SOPRA le immagini a lato E PAZIENTA FINCHE' LE VEDRAI SCORRERE.
SEMPRE UTILE Quando vuoi telefonare con il personale della scuola infanzia fai il seguente numero: 02 2552440

 

PROGETTAZIONE ANNUALE 2009/2010 - La Scuola dell'Infanzia "CRISTO RE
Ente gestore Parrocchia "CRISTO RE" Milano
Legale rappresentante il Parroco p. FRANCESCO INVERSINI
Coordinatrice Sr. BIANCA BALBO (PIERFRANCA)
Insegnanti: * Sr. ZITA TOFFANIN  
* ARIANNA ALTIERI
* MARIA BOMBELLI
Assistente: Sr. SEVERINA NICETTO
Psicomotricità NATALINO CALEFFI
Servizio Medico dott.ssa MARGHERITA CARU
alcune mete educative * MATURAZIONE DELL'IDENTITÀ'   
* CONQUISTADELL'AUTONOMIA
* SVILUPPO DELLE COMPETENZE
* EDUCAZIONE   RELIGIOSA.  CRISTIANA
PROGETTO EDUCATIVO 2009-2010
il cammino si crea andando

VIANDANTE, sono le tue orme
il cammino e niente più.

Viandante non esise i cammino,
si crea ilcammino andando.

Andando si crea il cammino e,
volgendo lo sguardo indietro
si vede il sentiero
che mai si deve tornare a calpestare.

Viandante, non esiste il cammino,
ma solo scie in mezzo al cuore!

(Antonio Mchado)

Il cammino si crea andando è il titolo del progetto educativo per l'anno 2009-2010 e sono parole di un poeta spagnolo ANTONIO MACHADO. L'espressione è molto significativa, ci ricorda che tutti siamo in cammino, il corso della vita è un cammino. Le orme, i piedi, sono il simbolo del cammino, ma noi sappiamo che non si cammina solo con i piedi, ma con tutto il nostro essere, con la mente, con l'intelligenga, con il cuore. L'atto del camminare comporta non solo uno sviluppo psicomotorio, ma anche mentale, affettivo, emotivo. Il nostro camminare ci porta a delle conquiste non solo personali, ma anche sociali, culturali. Chi cammina sa mettersi facilmente in relazione con l'altro, con gli altri. Fin dall'inizio dell'anno ci siamo messi in cammino, perciò coragggio, non fermiamoci... avanti.
In questo cammino ci accompagneranno due personaggi: LELLO e LELLA. Essi saranno presenti con la loro voce registrata e dialogheranno con i nostri bambini, con il classico metodo delle domande e risposte. La voce è quella di due nostri ex alunni che volentieri si sono offerti per questo servizio. Anche in questo scambio tra bambini la scuola educa a diventare attivi e responsabili e a riconoscersi negli anni.


anno 2008 - 2009
NEL MONDO DELLE FAVOLE
Il pulcino Gelsomino
attraverso la favola una trasmissione educativa

La nostra scuola dell'Infanzia "Cristo Re" all'interno del piano di offerta formativo POF, si propone di offrire e di raggiungere tutti i traguardi per lo sviluppo delle competenze e degli obiettivi di apprendimento suggeriti dalle nuove indicazioni, con un indirizzo specifico, con un tema ceh ci fa da filo conduttore enllo svolgersi della nostra programmazione annuale.
Per mezzo dei Campi di Esperienza si cercherà di favorire il percorso educativo di ciascun bambino, aiutandolo a orientarsi nelle molteplicità dei suoi stimoli e nelle varie attivtià didattiche.
Le finalità della nsotra scuola mette al primo posto la centralità della persona col la sua articolata IDENTITA' e AUTONOMIA, in tutti i suoi aspetti umani, culturali e religiosi

 

PROGRAMMA EDUCATIVO 2007 - 2008
Un sorriso per te

Donare un sorriso rende felice il cuore
arricchisce chi lo riceve
senza impoverire chi lo dona

Attraverso i suoi vari laboratori la scuola dell'infanzia accompagnerà il bambino
nella realizzazione di un programma fatto certamente di accoglienza e simpatia
verso il rafforzamento della sua identità e della sua crescita.

Festa dei remigini e festa chiusura anno accademico 2007-2008 - 13 giugno 2008

 

PROGRAMMA EDUCATIVO 2006-2007


PROGRAMMA EDUCATIVO 2005-2006

IL BAMBINO ALLA SCOPERTA
DI:
ARIA FUOCO


Premessa:
L’esperienza educativa- didattica attuata nel corso dell’anno scolastico 2005 – 2006 ha visto i bambini coinvolti in attività di esplorazione della realtà circostante, con particolare attenzione alla “TERRA e all’ACQUA”.
Come già previsto, l’accostamento a questi due elementi risulterebbe incompleto senza il riferimento all’ARIA e al FUOCO.
Tali elementi infatti rappresentano, unitamente ai precedenti, la struttura fondamentale della realtà nella quale l’uomo si trova a vivere. In sintonia con la tradizione pedagogica e filosofica radicata sulla linea del personalismo e dei valori cristiani ed in ottemperanza alle proposte e indicazione della Riforma Moratti, il bambino dai tre ai sei anni, persona a pieno titolo, deve rappresentare sempre il centro e il nucleo portante di
ogni scelta didattica progettuale.
Il nuovo progetto di scuola dell’Infanzia non può non tener conto dei bisogni propri del bambino, delle sue aspettative, delle sue capacità di relazione e di apprendimento per una crescita globale. Il nuovo progetto, verrà organizzato secondo il seguente schema:

Obiettivi formativi:
- Acquisire “lo spirito di ricerca e di meraviglia”
- Sperimentare attraverso i sensi e il corpo la realtà circostante
- Acquisire una mentalità scientifica ( formulare ipotesi, interiorizzare e simbolizzare…)
- Esprimere e rappresentare in forma personalizzata e ricorrendo ai vari linguaggi esperienze, avvenimenti, conquiste.
- Gioire per gli elementi della natura ed esprimere riconoscenza al Creatore.


PROGETTO EDUCAZIONE RELIGIOSA
Anno Scolastico 2005 – 2006


Piano di salvezza di Dio per l’uomo
Nel piano di salvezza Dio sceglie alcuni uomini per realizzare il disegno d’amore per le sue creature.
Conoscere la figura di Mosè, scelto da Dio a guida del popolo d’Israele, permette ai bambini di capire che Dio non solo è vicino all’umanità, ad ognuno di noi, ma “ci prende per mano e ci accompagna” nel nostro cammino terreno.
Mosè è chiamato da Dio che gli affida un grande progetto: la salvezza del suo popolo attraverso un patto, alleanza fondata sui comandamenti. Poi con alcuni segni della sua potenza, lo pone a guida del suo popolo, proteggendolo e guidandolo.
L’esperienza da far vivere ai bambini in quest’anno scolastico 2005 – 2006, verte sulla figura di Mosè, prototipo del Cristo verbo incarnato, venuto sulla terra per la nostra salvezza.
Il cammino prevede i racconti della storia di Mosé e della sua missione e in continuità la storia di Gesù e la sua missione di salvatore.